Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Suor Angelica all'Istituto Italiano di Cultura

 

Suor Angelica all'Istituto Italiano di Cultura

Clicca qui per vedere il trailer dell'opera

Diretto da Giovanni Battista Rigon (direttore d'orchestra) e Davide Garattini Raimondi (direttore di scena), con il contributo di Alessandro Villa come fotografo di scena

L'Ambasciata d'Italia e l'Istituto Italiano di Cultura presentano “Suor Angelica”, opera lirica di Giacomo Puccini

Martedí 17 maggio 2022 alle ore 20:00 presso il Teatro Pirandello, a Santa Beatriz. L'entrata è gratuita.

La prima rappresentazione di un'opera lirica a Lima dopo quasi tre anni di pandemia - l'ultima a essere rappresentata è stata il Flauto Magico di Mozart, nel 2019, al teatro Municipal, sarà la “Suor Angelica”, opera della maturità di Giacomo Puccini, presso il Teatro Pirandello dell'Ambasciata d'Italia - Istituto Italiano di Cultura. Si tratta di una versione libera della seconda delle tre opere che formano il trittico (preceduta dal Tabarro e seguita da Gianni Schicchi). L'entrata è gratuita.

La messa in scena è il risultato del laboratorio d'opera (Opera Studio) che seguiranno le alunne e le studentesse peruviane di canto lirico, dopo aver partecipato alla convocatoria di un concorso di cantanti lirici. La parte musicale sarà diretta dai maestri Giovanni Battista Rigon (direttore d'orchestra) e Davide Garattini Raimondi (direttore di scena).

Sarà un'opportunità per conoscere il prestigioso maestro Giovanni Battista Rigon e interagire direttamente con lui durante lo spettacolo. Ha guadagnato reputazione come direttore specialmente in opere di Gioachino Rossini e ha lavorato in importanti teatri italiani.

"Insieme al maestro Davide Garattini Raimondi abbiamo immaginato una Suor Angelica un po' speciale, una Suor Angelica che vivesse più da vicino il dramma interiore della protagonista e, allo stesso tempo, che desse una visione corale di tutta la comunità di monache che la circondano", dice Giovanni Battista Rigon.

Dal canto suo, il maestro Davide Garattini Raimondi ha ottenuto diversi premi, come il "Filippo Sienbaneck – Premio Abbati della critica", e ha vissuto stagioni in teatri di tutto il mondo, a Manaos, Sao Paulo, New York, Dubai, tra gli altri. Alessandro Villa, sarà il fotografo di scena.

"È una Suor Angelica che toglie tutto ciò che è di troppo o innecessario, perchè è la donna che si mette al centro dell'attenzione", dice Davide Garattini Raimondi. L'orchestra è stata ridotta a soli tre elementi: il pianoforte, le percussioni e i flauti. Si tratta di una produzione che è stata rappresentata nel 2021 al teatro degli Arcimboldi di Milano, con direzione musicale e direzione di scena a carico degli stessi maestri Rigon e Garattini, che ora, dopo la pandemia, portano a Lima questo bellissimo spettacolo italiano, così come è stato rappresentato in Italia. 

In parallelo, si tendranno al Teatro Pirandello e all'Istituto Italiano di Cultura altri laboratori di arti sceniche. Queste iniziative, attraverso le quali il Teatro Pirandello continua a qualificarsi come laboratorio formativo, dopo le altre iniziative di masterclass di canto lirico a carico del Maestro Tazzieri a febbraio e del seminario di recitazione della compagnia Motus nel mese di marzo durante il FAE (Festival de Artes Escénicas), sono diretti a chi voglia sviluppare il proprio talento nelle arti sceniche e le tecniche per affrontare lo scenario principalmente come direttore, come assistente di direzione e come fotografo di scena.

Con la conferenza "La poesía de la muerte: Suor Angelica di Giacomo Puccini" il giorno 11 maggio alle ore 11 di mattina si presenterà al pubblico peruviano un'interpretazione dell'opera Suor Angelica, di Giacomo Puccini e del suo tempo, presentata da uno dei massimi esperti accademici, connesso da Venezia, il professor Michele Girardi.

Giacomo Puccini fu un compositore italiano, ereditiero della gran tradizione lirica italiana, ma allo stesso tempo aperto ad altre correnti e stili propri del cambio di secolo. Si convertì nel gran dominatore della scena lirica internazionale durante i primi decenni del ventesimo secolo. Con dodici opere a formare la gran parte della sua produzione, divenne un autore fondamentale del repertorio operistico e uno dei più apprezzati e applauditi dal pubblico.


1612